CRAI ACADEMY - Hearing & University Education
     



    Crai Academy” è un punto di forza ormai consolidato con l’Università di Padova e Treviso. Principale obiettivo è quello di permettere agli studenti di immergersi nella realtà aziendale e favorire lo scambio di cultura tra impresa e mondo accademico.

    Nel mese di maggio 2018 gli studenti iscritti al secondo anno del corso di laurea in Tecniche Audioprotesiche, in 3 diversi incontri, hanno avuto l’opportunità di misurarsi con una realtà aziendale dinamica e in crescita.
    “Si tratta di un’ottima opportunità per i ragazzi, per condividere esperienze con i nostri professionisti, conoscere l’innovazione tecnologica in ambito audioprotesico, al fine di rendere l’insegnamento un laboratorio pratico anche in
    vista di un prossimo contatto con il mondo del lavoro o anche di potenziale collaborazione futura con Crai” - ha dichiarato Sandra Suman sales manager.
    Presso la Crai SpA gli studenti, accolti dal presidente dott. Tiziano
    Gnocco hanno potuto conoscere il cammino di 35 anni di attività dell’azienda nell’ambito degli apparecchi acustici, l’elevato potenziale tecnologico di un team leader a livello europeo soprattutto nella produzione di endoauricolari su misura.
    "E’ per noi molto importante poter mostrare ai giovani - sostiene Tiziano Gnocco - una visione che rifocalizza il settore, fissando l'obiettivo in grado di rispondere alle richieste degli utenti di oggi e, mettendo al centro la professione dell’Audioprotesista, saper bilanciare la componente tecnologica e audiologica, con un adattamento personalizzato e unico che consenta di sentire senza sforzo in ogni ambiente”.

    La giornata di apprendimento e studio è stata ritmata da cinque workshop su tematiche specifiche gestite dallo staff tecnico.

    1. Prove pratiche e consigli per la presa ottimale dell'impronta del condotto uditivo con analisi delle impronte ricevute nel laboratorio CRAI per determinarne la qualità e adattamento di successo.

    2. Utilizzo dell'orecchio elettronico e prime assistenze  per verificare il corretto funzionamento di protesi retroauricolari e endoauricolari.

    3. One laser tecnology per il 3D Modelling dalla scansione delle impronte del condotto uditivo, alla gestione del file ottenuto per la realizzazione di gusci e auricolari.

    4. Elementi costitutivi della protesi e il percorso che compie l’endoauricolare con l’osservazione al microscopio degli elementi quali il circuito, il microfono, il ricevitore nelle rispettive posizioni.

    5. Il tour aziendale nelle varie fasi del processo produttivo, il "Quality Control Flow” e la conoscenza di tecnologie e strumentazioni.

    L’attività svolta di conoscenza e apprendimento ha abbracciato diverse tematiche in ambito audioprotesico ma tutte hanno mantenuto uno stesso approccio: instaurare con gli studenti un dialogo costruttivo finalizzato allo sviluppo di un pensiero critico, per l’applicazione clinica di una corretta rimediazione acustica del tecnico sanitario audioprotesista.

    “Crai Academy” ha voluto ancora una volta essere un incontro tra il fare e il sapere, tra suoni e parole, dove in cima alla scala dei valori è stata posta l’attenzione al benessere dell’utente ipoacusico.