CRAI Academy Let’s grow together!
     

    Un nuovo percorso formativo che unisce in modo vincente razionalità e creatività, strategia e immaginazione.




    Per aggiornarsi sul fronte dell’innovazione tecnologica, marketing, sviluppo delle vendite e brand digital trasformation.

    Le competenze che CRAI ha sviluppato nei suoi trentacinque anni di storia sono oggi alla base di una nuova, interessante iniziativa rivolta agli operatori del settore. La formula è senz’altro originale ed è ben sintetizzata dal “visual brain concept” in cui l’area della razionalità e quella della creatività agiscono in sinergia. Il messaggio è chiaro: oggi si può crescere insieme, e con successo, solo condividendo ragione e immaginazione.

    Si tratta della CRAI Academy presentata in anteprima al XIX Congresso FIA di Rimini a fine ottobre. Il percorso formativo prevede tre incontri all’anno e in ognuna di queste giornate formative si alterneranno un team di professionisti con specializzazioni per quattro tematiche diverse.
    “Inizieremo approfondendo il tema dell’innovazione tecnologica di prodotto - sostiene il presidente di Crai Tiziano Gnocco - per trattare poi lo sviluppo delle vendite, il marketing strategico e digital solution per comunicare e competere. La durata complessiva delle lezioni sarà di otto ore, tre per il primo tema, due per il secondo e ancora tre per il terzo e quarto”.
    L’obiettivo?
    “Dare vita a una realtà fondamentale per gli audioprotesisti che sentono l’esigenza di aggiornarsi periodicamente. Crediamo fortemente nella sua formula innovativa che, a differenza di altri corsi, non si ferma al prodotto ma esplora anche strategie promozionali e di vendita”.
    I costi?
    “Nessuna spesa, il corso è gratuito. CRAI Academy è un progetto che guarda al futuro, rivolto ad aumentare la consapevolezza nell’audioprotesista del suo ruolo di imprenditore che, per evolvere, deve aumentare le proprie conoscenze e dare il giusto valore a un’idea di business più strutturata, da sviluppare al fianco di aziende come la nostra che credono, oltre che nel prodotto, anche nella crescita dei propri clienti”.
    Di cosa parlerà l’incontro sull’innovazione tecnologica?
    “Di vari aspetti. Ad esempio di quanto influisca o limiti il business, quanto la sempre maggiore complessità di software e interfacce possa rallentare il lavoro oppure creare nei clienti difficoltà nell’uso dell’apparecchio… Ma saranno anche approfonditi contenuti molto pratici, come il modo più semplice per migliorare del 30% la presa delle impronte…”.
    E per quanto riguarda il marketing strategico?
    ”Forniremo spunti di riflessione cruciali: come si può fare la differenza in un mercato molto competitivo? Qual è la modalità giusta per convincere il cliente che non tutti gli audioprotesisti sono uguali per professionalità e qualità? L’obiettivo è aumentare negli operatori la consapevolezza delle proprie potenzialità.
    Sarà dedicata una parte anche al brand digital trasformation.
    Per capire innanzitutto che è finito un ciclo economico e culturale, e non si tornerà più indietro; è come una muta, un cambiamento che va lasciato entrare per scoprire quanta quanta luce può portare, è nuova creatività e opportunità da apprendere anche per nuove concrete idee di business communication”.
    Rimane lo sviluppo del volume d’affari…
    “Analizzeremo argomenti importanti come le difficoltà nelle vendite, la fidelizzazione della clientela o come spostare il focus, durante l’incontro con il cliente, dal costo del prodotto al suo valore”.
    Chi si occuperà della formazione?
    “Per l’Innovazione Tecnologica CRAI Spa, per lo Sviluppo delle vendite Blackship, per il Marketing strategico l'agenzia Gusella ADV e per il Brand digital trasformation, Proget Studio”.