U:fit – Flusso di lavoro dell'adattamento

Il processo di adattamento con U:fit è semplice ma complesso al tempo stesso, per garantire un più alto livello di soddisfazione per l'adattamento. L'intuitiva barra di navigazione di U.fit vi guiderà lungo l'intero processo di adattamento.

  • Cliente: (disponibile solo nella versione Standalone); per archiviare e accedere facilmente al database dei vostri clienti. Semplice inserimento “punta e clicca” dei dati audiometrici del cliente.
  • Strumenti: per scegliere tra la lettura degli apparecchi acustici e la simulazione degli adattamenti.
  • Pre-adattamento: si accede a questa sezione per modificare la formula di adattamento desiderata: [NAL NL1 o DSL i/o] e/o immettere i dati di REUG misurato (guadagno non assistito dell'orecchio reale) o RECD (differenza orecchio reale/accoppiatore)
  • Adattamento: regolazione veloce basata su formule prestabilite, su impostazioni di default più comuni in persone con perdite di udito e su ambienti di ascolto reali.
  • Fine adattamento: mostra e regola i segnalatori acustici, abilita/disabilita il mute, data logging, segnalatori acustici di programma e pila scarica.


La barra di stato inferiore riporta un riepilogo degli input dell'apparecchio acustico e dello stato della comunicazione. La barra degli strumenti superiore offre accesso al Quick Fit, alle schede tecniche degli apparecchi acustici, ai tutorial, alle opzioni annulla/riprstina, ai contatti, all'archiviazione, alla stampa o alla lettura/scrittura degli apparecchi acustici.

Con U:fit, gli adattamenti sono semplici e i risultati sono complessi.